Emanuela: chi sono?

Contatti Emanuela.it

  • Email, segreteria telefonica e fax
    Potete contattarmi via email
    A Genova sono nata, cresciuta, e ora ci vivo e lavoro, ma ho il telefono e il fax "milanesi" perché sono numeri "virtuali":
    Segreteria tel.: +39 02 320622699
    Fax: +39 02 700505816
    Facebook: Emanuela Gazzolo

Cerca nei quartieri di Genova:

AddThis Social Bookmark Button

Categorie

Siamo sul Secolo XIX!

Siamo sul Corriere Mercantile!

Siamo per la terza volta sul Secolo XIX!

« Risolto il problema del Postino! | Principale | chiuso per malattia... »

01/04/10

Commenti

Feed Puoi seguire questa conversazione iscrivendoti al feed dei commenti a questo post.

apemaya

chi sa se ci sono delle idee di rilancio dei giardini dopo la loro ristrutturazione?! mi sembrava si parlasse di un chiosco o qualcosa di simile per attirare un pò le persone... al momento questi vasi non migliorano lo stato delle cose, i giardini così deserti continuano ad essere poco appetibili...

Laura

io ne ho contati sedici...

apemaya99

... di vasi o di persone!? ;-)

sadik

piuttosto che lasciarli perdere nel degrado si potrebbe prendere in considerazione la dannata ipotesi di farci il famoso parcheggio riservato ai residenti... certo sarebbe una ristrutturazione difficile per creare accessi e superfici pianeggianti ma credo ne uscirebbe un bello spazio utile...

Fabio

@sadik: magari!

apemaya99

ah ah ah... sei un grande sadik! io non sarei mai stato capace di arrivare a pensare una cosa simile... si vede che la fame di parcheggi gioca brutti scherzi... eh eh, tranquillo, tra poco ti pedonalizzano anche piazza sarzano ih ih ih... scherzi a parte sono perennemente d'accordo con te! più parcheggi per tutti!!!!

Andrea

Sono d'accordo con il motto di Maurizio, potremmo portarlo alle prossime elezioni!
Ma a proposito di pedonalizzazione, qualcuno ha capito la motivazione di mettere i mattoni al posto dell'asfalto davanti al museo di Sant'Agostino?

apemaya99

penso che i mattoni in pietra siano la pavimentazione originaria della piazza che era stata rimossa o coperta come nel caso di stradone sant'agostino prima dei lavori...

Andrea

Grazie, ho chiesto anche agli operai.
Mi hanno detto che il primo lotto dei lavori finisce con la posa dei mattoni nelle due strisce di asfalto che hanno già iniziato.
Tra un pò di tempo metteranno i mattoni anche nella piazza tra stradone e santa croce.

Marina

io non ho l'auto quindi il problema del dove metterla non ce l'ho,ma preferisco di lunga i vasi e la pedonalizzazione della piazza piuttosto che parcheggi selvaggi di auto e moto.

Laura

Lapalissiano...

apemaya99

hai ragione, non fa una piega... cosa aggiungere?! ... un lucano???

Laura

aggiungici anche un parcheggio per noi sfigati e non se ne parla più! :)

apemaya99

ih ih ih! alla salute!

sadik

cin,cin...

sadik

Un sant'uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese:
- Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno.
Dio condusse il sant'uomo verso due porte. Ne aprì una e gli permise di guardare all'interno.
C'era una grandissima tavola rotonda. Al centro della tavola si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso.
Il sant'uomo sentì l'acquolina in bocca. Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall'aspetto livido e malato. Avevano tutti l'aria affamata. Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro braccia.
Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un po', ma poiché il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio non potevano accostare il cibo alla bocca. Il sant'uomo tremò alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze.
Dio disse: "Hai appena visto l'Inferno".
Dio e l'uomo si diressero verso la seconda porta. Dio l'aprì. La scena che l'uomo vide era identica alla precedente.
C'era la grande tavola rotonda, il recipiente che gli fece venire l'acquolina. Le persone intorno alla tavola avevano anch'esse i cucchiai dai lunghi manici. Questa volta, però, erano ben nutrite, felici e conversavano tra di loro sorridendo.
Il sant'uomo disse a Dio :
- Non capisco!
- E' semplice, - rispose Dio - essi hanno imparato che il manico del cucchiaio troppo lungo, non consente di nutrire se stessi... ma permette di nutrire il proprio vicino. Percio' hanno imparato a nutrirsi gli uni con gli altri !
Quelli dell'altra tavola, invece, non pensano che a loro stessi...
Inferno e Paradiso sono uguali nella struttura... la differenza la portiamo dentro di noi!!!
Chi ha la macchina e chi non...


Piero

Carino e mi farebbe piacere poter citare indicando l'autore.
Questo pensiero è antico come il mondo e qui è esposto in modo molto acuto ed intellligente e semplice. Tutti lo possono capire, il problema è unicamente quello di cambiare sistema economico e società nel suo intero insieme per rendere possibile che gli egoisti diventino altruisti e cioè degli egoisti intelligenti.

Emanuela

ve ne racconto una: l'altro giorno, presa da un attimo di sconforto nel vedere le aiuole vicino casa mia piene di rifiuti ed erbacce, sono andata a casa, ho preso guantoni e sacchetto sono riscesa e le ho ripulite. Questa mattina scopro che proprio in quelle 3 aiuole qualcuno ci ha piantato delle piccole piantine di menta. E' stata una piacevole sorpresa.

sadik

Per Pietro: purtroppo la storiella non è farina del mio sacco. Gira per le caselle di posta, autore anonimo che si limita ad invitare chi la riceve a diffonderla. Mi sono limitato ad aggiungerci l'ultima riga per calzarla all' argomento

emanuela

Sadik! Ma qualcuno ti ha sentito (o letto) circa la tua proposta di costruire dei parcheggi nei Giardini di Plastica o lo sapevi già? Lo sai che ho saputo che è stato presentato un progetto che vede la trsformazioni dei Giardini Baltimora in un mega parcheggio sotterraneo con sopra (altezza ponte via Ravasco) una spianata fantastica con prato, fontane e altro? Il progetto non l'ho visto personalmente, ma chi lo consce mi ha detto che è molto bello...però ho un dubbio: se anche dovesse passare, la nostra generazione avrà l'onore di vederlo e magari usufruirne? Io, e rubo una battuta a Carla Signoris, sono una (pluri)ventenne e temo di non fare in tempo, visti i tempi di questa amministrazione...

sadik

A volte si hanno delle premonizioni...comunque se fosse vero che questo blog ha ispirato una simile iniziativa
speriamo che "ispiri" anche chi ha il potere di lubrificarne la realizzazione.
Chi conosce qualcuno (che magari conosce Qualcun Altro...) veda di darsi una mossa!
VIVA MANUELA!

sadik

scusa: viva Emanuela !

emanuela

grazie per la precisazione...ci tengo alla mia "E"!

apemaya99

... e pensare che su questi giardini hanno già speso dei soldi in una seppur minima ristrutturazione... la lungimiranza non risiede dalle nostre parti... comunque concordo, per lasciarli così con 4 vasi e un pò d'erba allora fateci dei parcheggi!
...vi do un consiglio però caro comune: questa volta non fate come con il marina park, lasciate un pò di parcheggi pubblici per i residenti invece di dare tutto in mano ai privati per una misera operazione di speculazione! così libereremo piazza sarzano dalle nostre auto senza più mugugnare!!!

I commenti per questa nota sono chiusi.

I blog dei quartieri di Genova:

Statistiche Sarzano.Genova.it

Technorati Sarzano.Genova.it

Partita IVA di questo sito:

  • IT-01735790212

Cerca su Google

  • Google

Pubblicità

Pubblicità:

Pubblicità::